Scuola e proteste di rito.

Oggi gli studenti di Treviso protestano.

Tutti? Tanti? Pochi? Pochissimi?

E con quali motivazioni?

Le troviamo nel volantino che convoca la protesta.

NO buona scuola, Invalsi, Preside manager, Scuola azienda.

Sintetizzo:

  1. l’obiettivo della scuola sta cambiando: non si punta più la formazione culturale dello studente, ma alla esclusiva preparazione al lavoro;
  2. durante l’anno gli studenti vengono utilizzati per “lavoro non pagato” (l’Alternanza scuola-lavoro?);
  3. questo lavoro (non pagato) ha comportato bocciature e sospensioni del giudizio;
  4. questo lavoro (non pagato) non è stato utile a nessun tipo di formazione.
  5. La riforma ha introdotto il “Preside manager”, per eliminare ogni tipo di dibattito e libertà espressiva a studenti ed insegnanti.
  6. Con le prove Invalsi viene negata agli studenti ogni possibilità di esprimersi, obbligandoli a compilare verifiche ed esami con una semplice X;
  7. In tutte le scuola italiane mancano insegnanti e gli orari sono dimezzati.
  8. Cosa rivendichiamo: una cultura degna ed una scuola solida e soluzioni per agevolare la vita dello studente dentro e fuori dalla scuola.

 

Insomma: disinformazione, conservatorismo, catastrofismo.

Un mix di nostalgia della scuola gentiliana e assistenzialismo.

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...