Dispersione scolastica: come combatterla?

Da Repubblica.it

Dispersione scolastica record, e il governo taglia i fondi.

Due considerazioni, tratte dal titolo:

1. La dispersione scolastica ha raggiunto livelli da record;

2. non necessariamente un aumento dei fondi migliora la situazione.

Premesso che è necessario invertire il trend degli investimenti per l’istruzione, la lotta alla dispersione richiede di intervenire con forza sul “sistema scolastico” dell’istruzione e della formazione professionale.

Noi viviamo nel Paese dei paradossi: obblighiamo tutti gli studenti a frequentare la scuola dell’obbligo, e poi bocciamo ripetutamente i più deboli finché hanno espletato l’obbligo o finché la abbandonano dopo una serie di insuccessi (anche dopo un obbligo faticosamente completato). E poi gridiamo allo scandalo della dispersione (fenomeno che non è affatto nuovo, per altro).

Tutto questo è assurdo sul piano sociale (perché “facciamo giustizia” sulla pelle dei giovani che appartengono alle fasce sociali più deboli) e sul piano economico (perché sprechiamo un sacco di denari con bocciature e ripetenze che non portano a nulla).

Per avere le idee chiare sulla dispersione, innanzitutto bisogna rispondere a tre domande:

1. In quali aree geografiche è più forte la dispersione?

2. In quali indirizzi di studio è più forte la dispersione?

3. Quali sono le tipologie di studenti più a rischio di dispersione?

Quando avremo risposto a queste domande, sarà evidente che l’introduzione della musica, della storia dell’arte o della geografia economica non serviranno a nulla per affrontare i problemi veri della scuola e della società italiana.

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...