La scuola da Gelmini (destra) a Profumo (tecnico) a ??? (sinistra).

Il Ministro della Pubblica Istruzione ha enunciato i suoi progetti; ancora generici, ma interessanti.

Adesso non ci sono più il Cavaliere e la Gelmini, meglio così, per la scuola; ma la sinistra e il sindacato non possono più scagliarsi impunemente contro il governo; al contrario devono dare voce ad un progetto per la scuola e l’università.

E questo progetto non può essere di semplice restaurazione, anche perché la scuola pre-Gelmini era tutt’altro che “buona e giusta”, ma era catterizzata da una serie di squilibri intollerabili.

Fino a ieri, quindi, bastava salire sui tetti per gridare “vergogna!”; oggi bisognerebbe avere idee per indicare un nuovo modello di scuola che non può essere fatto di generiche parole d’ordine, ma deve indicare scelte vere (curricoli, docenti, spazi, decentralizzazione, dimensionamento, autonomia, finanziamenti, rapporto con enti esterni, finanziamenti, dispersione, organi di governo, rapporto con il mondo del lavoro ecc.).

Ma PD, SEL, IDV e Terzo polo hanno un’idea (di governo) della scuola da proporre ai cittadini? Oppure condividono il pensiero del ministro Profumo, o pensano di sopravvivere ancora criticando anche Monti e quindi rinviando le scelte necessarie?

Anche qua la politica si gioca il recupero della sua dignità e del suo ruolo.

Annunci

1 commento

  1. “Finché non sarà tolto qualsiasi valore legale ai certificati rilasciati da ogni ordine di scuole, dalle elementari alle universitarie, noi non avremo mai libertà di insegnamento; avremo insegnanti occupati a ficcare nella testa degli scolari il massimo numero di quelle nozioni sulle quali potrà cadere l’interrogazione al momento degli esami di stato. Nozioni e non idee; appiccicature mnemoniche e non eccitamenti alla curiosità scientifica ed alla formazione morale dell’individuo.”
    (Luigi Einaudi 1947)

    Mi piace


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...